Più credito alle famiglie in difficoltà e ripresa del mercato dei mutui: al via l’accordo tra Abi e Associazioni dei consumatori. Si chiama “CREDIamoCI” ed è il nuovo protocollo di intesa siglato tra l’Abi e le Associazioni dei consumatori aderenti per fronteggiare l’attuale contesto economico.

Il Protocollo, un programma di lavoro biennale, si propone di consolidare gli ambiti di collaborazione tra l’Abi e le Associazioni dei consumatori, pianificando nuove soluzioni e rafforzando quelle in corso: dall’accesso al credito, al sostegno alle famiglie in difficoltà.

Tra gli obiettivi, figura la creazione di un mercato unico europeo dei crediti ipotecari, basato su una regolamentazione omogenea in grado di aumentare, a parità di regole, la concorrenza tra i diversi Paesi.

Per l’accesso al credito al consumo si punta, tra le altre cose, alla promozione di un apposito ed innovativo fondo di garanzia. Riguardo il possibile recepimento della nuova Direttiva europea sul credito ipotecario, si favorirà il processo di erogazione dei crediti attraverso un’attenta analisi delle peculiarità della normativa italiana (es. mutui, polizze assicurative, prestito ipotecario vitalizio, cessione del quinto dello stipendio/pensione) al fine di colmare le differenze con i principali paesi europei.

In soccorso delle famiglie in difficoltà, verranno rafforzati gli strumenti esistenti per sostenere il pagamento delle rate dei finanziamenti nei momenti di difficoltà del mutuatario (es. Fondo di solidarietà per i mutui per la prima casa). Alta priorità l’avranno le famiglie colpite da calamità naturali: per loro verranno adottate misure standard di sospensione dell’ammortamento. Più spazio inoltre  alla promozione di misure per il rafforzamento della consapevolezza del consumatore nella scelta dei prodotti di credito in termini di costi complessivi e trasparenza.